Il natale di Graziella

Ogni Natale Graziella tira fuori scatoloni impolverati colmi di addobbi natalizi con cui infesta la sua casa. Una casa troppo grande per un’ottantenne, ed è forse per questo motivo che Graziella ne colma ogni vuoto. A partire dal suo abbigliamento, in cui il rosso non manca mai, per finire alle luci attorno ai corrimano, la sua casa diventa un museo. In ogni angolo ci sono cimeli nascosti, posaceneri celati da bomboniere e fotografie di una gioventù lontana ma felice. 

Il Natale è una festa per lei molto importante, forse perché festeggia il suo compleanno proprio il 24 dicembre, anche se nessuno è sicuro che corrisponda al giorno della sua nascita. 

In casa sua la televisione è sempre accesa anche a volume basso, nonostante lei non senta molto bene, solo per farle un po’ di compagnia. Fuma sigarette e beve molti caffè, ama giocare a carte con la sua vicina ma tollera la presenza di altre persone intorno a lei solo per poco tempo, poi si rifugia di nuovo a casa sua.

Quando sei suo ospite, però, sa essere calorosa: prepara i suoi speciali crostini di pane “vecchio” e ti fa leggere l’oroscopo, che lei non riesce a leggere perché ci vede poco; ti offre le sue sigarette e fa il caffè e nel mentre racconta i ricordi della sua vita da quando era una bambina. 

 

Chi sono

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Non consectetur a erat nam at

© Simona Losito 2023 All rights reserved

+39 3497714943

simonalosito8@gmail.com